17 Ottobre 2019

Sindrome di Conn

Sindrome di Conn

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
 
 
Avvertenza
Le informazioni riportate hanno solo fine esplicativo e non sostituiscono il parere medico. Sono per lo più tratte da Wikipedia cui si rimanda per ulteriori approfondimenti
Sindrome di Conn
Aldosterone-2D-skeletal.svg
Aldosterone
Malattia rara
Cod. esenz. SSN RCG010
Specialità endocrinologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
MedlinePlus 000330
eMedicine 127080
Sinonimi
Iperaldosteroinismo primario
Eponimi
Jerome Conn

La sindrome di Conn, o iperaldosteronismo primario, è una malattia dovuta ad un eccesso di produzione di aldosterone da parte della corticale del surrene[1] con conseguente basso livello di renina. Spesso produce pochi sintomi[2]. La maggior parte delle persone presenta alta pressione sanguigna che può causare danni alla vista (retinopatia ipertensiva) e/o emicranie[2][3]. Occasionalmente possono esserci debolezza muscolare, spasmi muscolari, sensazioni di formicolio o aumentata emissione di urine[2] .

L’iperaldosteronismo può essere sostenuto da svariate condizioni patologiche a carico delle ghiandole surrenali. Si giunge alla diagnosi sia mediante dosaggi di aldosterone e renina plasmatici in condizioni basali e in specifiche condizioni dinamiche che mediante esami morfologici della regione surrenalica (RMN / TAC). Il trattamento è a) chirurgico (qualora trattasi di lesione surrenalica asportabile) o b) medico mediante farmaci anti-aldosteronici nei casi in cui la chirurgia non sia elettiva, sotto stretto controllo endocrinologico

Facebook