Estate e Stili di Vita

(Articolo redatto e pubblicato da Chiara Manieri – 24 lug 2018) –

Riflessioni circa il ben essere estivo… ma non solo!

E’ tornata la stagione estiva, pur con le sue caratteristiche meteo un po’ instabili!, e ci si ritrova in abiti leggeri, magari acquistati l’anno scorso nei saldi di fine stagione. Spesso l’abito che ci piaceva tanto non si chiude più o i pantaloni, che l’anno scorso erano già un po’ strettini, non sono più indossabili! Queste condizioni, talvolta, determinano un umore un po’ depresso a causa del quale si ricercano compensazioni alimentari che finiscono col determinare ulteriore acquisto di peso. Questo aumento progressivo del peso viene spesso attribuito a disturbi ormonali e metabolici che in realtà non sono la causa ma spesso ne rappresentano la conseguenza. Infatti l’aumento significativo del peso corporeo determina anche una incapacità a metabolizzare correttamente gli zuccheri aprendo la porta all’intolleranza glicidica ed al diabete. L’aumento del colesterolo, soprattutto della sua frazione LDL partecipa allo sviluppo dell’aterosclerosi con le sue temibili complicanze.

Allora perché non considerare l’estate un’occasione propizia per rimettersi in forma e modificare il proprio stile di vita? Le vacanze estive rappresentano un momento favorevole per aumentare il movimento fisico: incrementare le camminate, usare la bicicletta, fare lunghe passeggiate a passo sostenuto, nuotare, esercitare uno sport gradito ecco alcuni esempi di attività efficaci per il mantenimento o il raggiungimento di un corretto peso corporeo. Le diete estive che promuovono l’utilizzo di verdure, soprattutto crude e non molto condite, frutta poco dolce, pesce e carni magre cucinati senza l’aggiunta di condimenti a base di grassi rappresentano la prima terapia di qualsiasi disturbo metabolico. Allora cosa aspettiamo? Iniziamo da oggi a riequilibrare lo stile di vita per garantirci un vero “ben-essere”!!

Prof. Chiara Manieri                                                                             Torino, 22 luglio 2018

Facebook