Salviamo le nostre ossa – Osteoporosi e alimentazione adeguata

 

(Articolo redatto e pubblicato da Marzia Mirabelli – 16 gen 2016)

osteoporosiIn questi ultimi anni si avverte molto la necessità di prevenire alcune importanti patologie che sono sempre più diffuse tra la nostra popolazione e alle quali si presta ancora poca importanza. L’osteoporosi è purtroppo una patologia che colpisce milioni di persone nel nostro Paese, soprattutto donne e in età post-menopausale. L’impoverimento e le alterazioni della struttura ossea fanno si che questa malattia sia anche causa di decessi, oltre che di frequenti fratture ossee e problemi di deambulazione. E’ quindi fondamentale prevenire lo sviluppo dell’osteoporosi e, quando già presente, rallentarne la progressione. Fortunatamente si può fare molto con l’alimentazione adeguata, in particolare ricca di calcio e di vitamina D e con giusti apporti di macro e micro nutrienti. Le fonti più ricche di calcio sono latte e derivati come yogurt e formaggi (attenti al colesterolo e alle calorie!). Anche l’acqua è una buona fonte di calcio, soprattutto quella del rubinetto che in molte città italiane ne è molto ricca. Il calcio si trova in quantità notevoli anche in alcuni pesci quali latterini, alici, polpi, calamari e gamberi. Anche alcuni tipi di frutta secca rappresentano una buona fonte di questo importante minerale: arachidi, pistacchi, noci, mandorle, nocciole, fichi secchi, con l’unico neo delle troppe calorie che questi buonissimi alimenti contengono…Nella nostra dieta, inoltre, sarebbe opportuno inserire anche semi oleosi come quelli di lino, di chia e di sesamo, sempre con un occhio alle calorie. Altre fonti di calcio sono vegetali verdi come broccoletti, indivia, radicchio, carciofi, spinaci, cardi, nei quali troviamo però una forma del minerale che risulta di difficile assorbimento rispetto a quello contenuto nei latticini. Ci sono però alimenti che ne ostacolano l’assorbimento, o meglio, cibi che contengono elementi che impediscono un buon assorbimento di calcio. Questi elementi si trovano nei cereali integrali, nei legumi e nella crusca, e poi negli spinaci, nel rabarbaro, nelle rape, nei pomodori, nell’uva e nei fichi. Quindi meglio limitare o evitare la loro assunzione quando si consumano alimenti ricchi di calcio. Limitare molto anche il consumo di sale, preferendo l’impiego di spezie o erbe aromatiche quali maggiorana, timo, salvia, origano, rosmarino e alloro. Inoltre, come vi ricordo sempre, è bene mantenere un adeguato peso corporeo, oppure cercare di raggiungerlo e mantenerlo; anche questo fattore gioca un ruolo importantissimo nello sviluppo dell’osteoporosi o nel rischio di fratture ossee. Non dimentichiamo, infine, l’importanza della vitamina D per la salute delle nostre ossa! E’ una vitamina poco presente negli alimenti (si trova nei pesci come aringhe, tonno, sgombri e nel tuorlo d’uovo) ma essa viene prodotta dalla pelle grazie ai raggi ultravioletti. E’ infatti fondamentale l’esposizione (controllata) al sole soprattutto fin da piccoli per favorire un corretto assorbimento di calcio. Naturalmente, in caso di carenze, sarà utile una supplementazione di calcio e/o vitamina D.

Facebook