Una “dieta solare”

(Articolo redatto e pubblicato da Marzia Mirabelli – 20 mag 2017)

L’alimentazione può essere un ottimo alleato anche per favorire una buona tintarella, ma per difendere in maniera adeguata la pelle dai raggi UV (limitando quindi invecchiamento cutaneo, macchie e rughe) è importante seguire qualche piccolo consiglio. Meglio fare il pieno di cibi ricchi di antiossidanti che preparano la pelle al sole e la proteggono dall’azione dei radicali liberi che vengono generati dall’azione dei raggi UV. Sappiamo già tutti che buone fonti di antiossidanti, vitamina A e vitamina C sono verdure e ortaggi di colore che vanno dal verde scuro (spinaci, broccoli, cavolo verza, rucola) al rosso-arancione (peperoni, pomodori, barbabietole, carote, zucca), dal viola (melanzane, radicchio) al bianco (aglio, cipolla, cavolfiore); le dosi consigliate sono due porzioni abbondanti a scelta tra le verdure elencate al giorno. Non dimentichiamo di condire le verdure con del buon olio extravergine di oliva, a crudo, che è ricchissimo di polifenoli, una classe di antiossidanti, e che permette l’assorbimento di alcune vitamine. Buone quantità di antiossidanti sono presenti anche in spezie ed erbe aromatiche come timo, salvia, cumino, pepe nero, rosmarino e origano. Anche la frutta più ricca di antiossidanti è quella più colorata (gialla, rossa, blu: melone, melograno, fragole, lamponi, mirtilli…): bella da vedere e anche buona da mangiare! Concessa anche una porzione di frutta secca al giorno. E poi un buon apporto di antiossidanti arriva anche dai cereali integrali come pasta integrale, riso integrale, pane di segale integrale…contengono vitamina E, antiossidante, e buone quantità di vitamina B, che svolgono un ruolo notevole nel mantenimento dell’integrità e della salute cutanee. Non trascuriamo nemmeno i legumi: sono ricchi di polifenoli e di saponine, che aiutano a conferire più elasticità alla pelle; 2-3 porzioni a settimana saranno un ottimo alleato dell’abbronzatura. In ultimo, ma non per importanza: il pesce! Preferiamolo alla carne, in questo contesto, per il suo contenuto di vitamina D e di omega 3: via al consumo di salmone e di pesci d’acqua fredda. E poi ricordiamoci che il sole è un elemento indispensabile per il nostro organismo, in quanto favorisce la produzione e l’impiego di vitamina D, fondamentale per la salute delle ossa, importante per il tono dell’umore, per il ritmo sonno-veglia e per la secrezione di molti ormoni. Per l’idratazione dei tessuti bisogna bere molta acqua, soprattutto durante le ora di esposizione al sole: almeno 2 litri di acqua al giorno; molto importante anche il tè verde, ricco di antiossidanti che non sono presenti, invece, nell’acqua.

Facebook